Di nuovo vincenti

http://www.rugby360.it/wp-content/uploads/2017/05/image1.jpgDi nuovo vincenti
Ennesimo derby ragusano di stagione in un venerdì finalmente di sole, con due squadre in campo con differenti motivazioni.

Il Padua è reduce da due sconfitte consecutive, le quali – sebbene maturate in partite ‘corte’, di 20 minuti complessivi – hanno comunque lasciato una qualche cicatrice sopra l’orgoglio e la sicurezza dei giovani biancoazzurri. L’Audax arriva ben carico, conscio che la strada intrapresa è quella giusta.

L’inizio di gara è arrembante, il gioco abbastanza confusionario, e le squadre si equivalgono al centro del campo con pochi sprazzi e molte urla a bordo campo. Poi, dopo la metà del primo tempo, proprio mentre sembra che i gialloneri stiano premendo sull’acceleratore, ecco una veemente sfuriata Paduina, con capovolgimento di fronte e fronte compatto e arrembante fino alla linea di meta.

L’Audax non ci sta, e in una delle rare amnesie avversarie della prima mezz’ora, trova la meta del pareggio. A questo punto però sono i giovanotti del Padua a prendere in mano le redini della gara. Un terribile uno-due a fine tempo sembra stendere gli avversari, e tutte le mete vengono implacabilmente trasformate, cosicché si va al riposo sul 21-7 per i biancoazzurri.

Ben altra storia la ripresa.

Sulla spinta del primo tempo è ancora il Padua ad andare in meta (trasformata anche questa!): ma stavolta l’Audax non cede metri, anzi, ha una reazione di orgoglio che costringe i nostri ragazzotti ad indietreggiare minuto dopo minuto, con iniziative adesso personali che producono anche dei falli scomposti. Uno di questi lascia il Padua con un giocatore in meno, ed allora i gialloneri spingono di più ed ottengono due mete (non trasformate) in pochissimi minuti.

Dopodiché soltanto assalti rabbiosi, puntualmente fermati dalla difesa Padua, fino al fischio finale.

Risultato finale: 28-17.

Una vittoria che i giovani Under14 del Padua dedicano al loro presidente, Vittorio Vindigni, oggi seduto in panchina nel giorno del suo compleanno: una partita che, in qualche modo, è un consuntivo abbastanza fedele della stagione che sta per concludersi.

La nostra Under14 ha raggiunto un picco di crescita intorno al mese di Febbraio, per poi stabilizzarsi con un finale purtroppo in calando. Le potenzialità non mancano, ma non sempre è facile dare le giuste motivazioni ad un gruppo eterogeneo di adolescenti. Forza fisica e carattere non mancano, ma a gioco corto i Paduini appaiono sempre parecchio più lenti e macchinosi di qualunque avversario incontrato.

Domenica prossima il Trofeo Cappello sarà da affrontare con un piglio leggermente diverso, per evitare delusioni in serie come quelle vissute a Librino, e per concludere comunque in bellezza un anno di grande crescita personale.

In bocca al lupo!

Print Friendly, PDF & Email

Author Description

Giuseppe Cusumano

No comments yet.

Join the Conversation